Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
5093301420346616101664035264561548960989184o
LOGO-CHANDRA-SITO-WEB

facebook
instagram

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
09/07/2019, 17:50



Shani,-Saturno,-colui-che-insegna-la-resilienza


 



"Quel che non mi uccide mi rinforza"
Nietzche

Tra le divinità indiane, Shani è una di quelle che preferisco. Una divinità/pianeta, presente nel pantheon hindu, conosciuto da noi come il pianeta Saturno.
Temuto ed amato al contempo, Shani è figlio di Surya, il Dio del Sole e di Chaya, l’Ombra, partecipando, al contempo, dei valori e delle energie di entrambi i suoi genitori.
Shani porta tradizionalmente quelle prove necessarie nella vita per farci crescere ed evolvere. Contrariamente alla sua fama di divinità/pianeta nefasto, Shani premia chi ascolterà e affronterà le sfide aiutandolo a rafforzarsi interiormente, diventando resiliente, ovvero imparando a trasformare le crisi della vita in opportunità di crescita.
Oggi voglio proporre una pratica meditativa imparata dalla mia amata Maestra, Gabriella Cella: Shanichakra, la Ruota di Saturno o Ruota della Fortuna.
  • Distenditi a terra, con braccia e gambe divaricate. Apri tutte le dita delle mani e dei piedi.
  • Lascia che i punti che sporgono dal corpo formino, nella tua mente, i 27 raggi dello Shanichakra: le dita dei piedi, i fianchi, le dita delle mani, le spalle, le orecchie ed il vertice del capo.
  • Senti la presenza del tuo corpo nello spazio, divenendo consapevole dello spazio che esso occupa.
  • Passa in rassegna tutti i 27 punti dello Shanichakra iniziando dall’alluce destro e contando, ad una ad una, le dita del piede. Il sesto punto sarà il fianco destro, il settimo la spalla destra. Poi arriva al al pollice della mano destra e passa in rassegna tutte le dita.
  • Ridiscendi quindi al piede sinistro e passa in rassegna le dita ad una ad una. Il fianco sinistro sarà il diciottesimo punto, la spalla il diciannovesimo. Poi vai alla mano sinistra e, nuovamente, passa in rassegna tutte le dita partendo dal pollice.
  • Quindi sali alla testa. L’orecchio destro sarà il venticinquesimo punto, il sinistro il ventiseiesimo e la sommità del capo il ventisettesimo.
  • Quindi, ogni volta che inspiri, senti l’aria fresca e luminosa che entra in te e si diffonde in tutto il corpo nutrendoti ed illuminandoti. Percepiscila come una forza vivificante che ti attraversa. 
  • Ogni volta che espiri, senti ed osserva uscire il tuo respiro sotto forma di luce scura e pesante, dai 27 raggi che hai individuato nel tuo corpo. Diventa consapevole che con esso fuoriescono tutte le energie pesanti di cui il tuo corpo si sta liberando.
  • Respiro dopo respiro, ti sentirai più leggero e luminoso, finché la luce non si espanderà tutto intorno a te.
  • Adesso il tuo corpo è Shanichakra, la Ruota di Saturno che gira liberandosi di ogni negatività.
L’etica è un aspetto fondamentale nella vita e nel sentiero dello Yoga, ricordo ancora, quindi, che questa bellissima pratica è divulgata dalla mia amata Maestra Gabriella Cella all’interno del sentiero dello Yoga Ratna.
Citare le fonti è molto importante per mantenere onestà intellettuale e pulita la nostra energia, rinforzando così quella di chi ci ha insegnato ciò che sappiamo e divulghiamo.
Buona pratica
Om Shanti
Simona


20/03/2019, 11:46

yoga ratna, benessere, lezioni yoga, risorse



Divinità-della-forza-nello-Yoga-Ratna


  Noi abbiamo provato a fare la nostra parte attraverso una pratica che va a toccare il guerriero che è in noi...



Divinità della forza nello Yoga Ratna
Il ritorno al centro Yoga dopo l’alluvione e, più in generale, alla propria vita e ad attività maggiormente rilevanti, è stato connotato da un’ansia diffusa, una strana tensione nell’aria. 
Le energie nella nostra splendida ma provata città sono particolari.

Si respira tensione, ansia, tristezza.
Noi abbiamo provato a fare la nostra parte attraverso una pratica che va a toccare il guerriero che è in noi.

Ringrazio sempre la mia maestra, Gabriella Cella Al-Chamali, che mi ha introdotta al valore della simbologia nella pratica e mi ha insegnato queste splendide forme. 
16/03/2019, 15:01

yoga, pranayama, benessere , respirazione ,Dea Sitali



Sitali-Pranayama,-la-respirazione-rinfrescante


 Invochiamo simbolicamente, attraverso questo pranayama, la Dea Sitali affinchè abbassi il calore del corpo.



Equando il caldo ti opprime...SITALIPRANAYAMAlarespirazione rinfrescante è quello che fa per te! 

Questegiornate di caldo estremo ci mettono davvero alla prova ma, comesempre, lo Yoga ci fornisce gli strumenti per navigare in un "mareagitato"
 
Questa settimana ti proponiamo la pratica di SITALIPRANAYAMA, la respirazione rinfrescante.

Sitaliera la Dea del vaiolo, malattia che portava febbri altissime.Invochiamo simbolicamente, attraverso questo pranayama, la dea affinché abbassi il calore nel corpo.
COMESI PRATICA
-seduti in una posizione confortevole, facendo attenzione affinché ilbusto rimanga ben sostenuto e la testa non ciondoli in avanti,premere la punta della lingua sul palato, nel punto in cui siincontra con i denti.
 
-inspirare dalla bocca, ci accorgeremo della correttezzadell’inspirazione avvertendo un sibilo "serpentino" 

- espiraredal naso -durante la respirazione portare l’attenzione alla sensazione difreschezza che si avverte durante l’inspirazione e sul calore cheesce dal corpo durante l’espirazione. 

RICORDA!OGNI TECNICA PER ESSERE EFFICACE DEVE ESSERE PRATICATA ALMENO PER 5MINUTI!


122
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create a website